28 Aprile 2017

Il Parco del Conero vince Obiettivo Terra con la Seggiola del Papa

I Parchi, quali simboli di rinascita vincono Obiettivo Terra e volano a New York. Il Parco del Conero si è aggiudicato la Menzione Area Costiera con la foto di Loris Cintio, un bellissimo scatto dello Scoglio della Seggiola del Papa.

Ai Sibillini invece la menzione speciale Madre Terra. Il prestigioso concorso fotografico promosso dalla Fondazione UniVerde e dalla Società Geografica Italiana in occasione della 47ª Giornata Mondiale della Terra, giunto all’ VIII edizione, ha scelto tra 1.300 foto pervenute, di cui oltre la metà sono state scattate da under 35 e con il 60% dei partecipanti uomini e 40% donne. La giuria ha decretato per la prima volta la vittoria di una donna e del Parco naturale regionale Fanes-Senes-Braies nel Trentino-Alto Adige/Südtirol, con un’immagine del lago di Braies. Lo scatto vincente è esposto in maxi affissione fino al 28 aprile in Piazza Barberini in Roma, insieme alla foto dei Sibillini di Giovanni Volpe, vincitrice della menzione speciale “Madre Terra”, in solidarietà ai Parchi colpiti dai terremoti. La foto immortala i pressi di Castelluccio di Norcia in Umbria, lo spettacolo della fioritura dei papaveri nella prima decade di luglio. Tra i premi, il conferimento delle targhe alle foto vincitrici delle cinque Menzioni e per quella Area Costiera, ha vinto Loris Cintio con la foto del Parco Regionale del Conero e dello scoglio che sta innanzi al Passetto in Ancona, detto la Seggiola del Papa. Nella cerimonia di premiazione, tenutasi a Roma, a consegnare il premio il presidente del parco Conero Gilberto Stacchiotti che commenta: ‘Il fatto che la foto ritragga un monumento geologico in mezzo al mare mi piace considerarlo di buon augurio per i progetti in corso verso l'istituzione dell'area marina protetta e il riconoscimento del geoparco. Intanto è occasione per festeggiare i 30 anni di parco per questa bellezza vincente’. Presenti alla cerimonia di premiazione, che si è svolta a Villa Celimontana, numerose autorità in rappresentanza delle tante Istituzioni che hanno patrocinato l’iniziativa, insieme agli esponenti delle principali associazioni ambientaliste italiane. «Questa edizione – sostiene Alfonso Pecoraro Scanio, Presidente della Fondazione UniVerde – è dedicata ai Parchi colpiti dagli episodi sismici, primo tra tutti il Parco Nazionale dei Monti Sibillini». Per Filippo Bencardino, Presidente della Società Geografica Italiana Onlus: «Le fotografie ammesse al concorso rappresentano tutte una testimonianza del ricco patrimonio ambientale e culturale del nostro Paese. Sono un'importante fonte di conoscenza che favorisce la crescita di consapevolezza, indispensabile per la conservazione e valorizzazione di ambienti e centri su cui spesso non ci soffermiamo a considerarli in tutta la loro bellezza ed unicità. E' stata veramente difficile la scelta. Si tratta di fotogrammi di grande valore artistico e identitario, che vanno ad arricchire un archivio sempre più consistente. Complimenti ai vincitori, anche per il valore simbolico che assumono le immagini. Un particolare augurio va alle aree colpite dal terremoto affinché possano tornare a nuova vita». Anche quest'anno una selezione delle foto di “Obiettivo Terra” sarà esposta, per il terzo anno consecutivo, nel Palazzo delle Nazioni Unite, a New York, in collaborazione con la Rappresentanza Permanente d'Italia presso l'ONU. Previste anche altre iniziative presso il Consolato Generale d'Italia a New York, in occasione delle celebrazioni del Columbus Day. Infine, durante la cerimonia è stato conferito un premio a Fiaba Onlus per l'impegno nell'abbattimento delle barriere architettoniche e sociali nei parchi italiani.